PORTALE   FORUM   FAQ  
Iscriviti  Login
Indice Vita quotidiana Giornalini, periodici e figurine

Cronologia Marvel-Corno Italia

In edicola: fumetti, riviste, buste sorpresa, album, raccolte...

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda Quickdraw » mer 27 set 2017, 11:54

N° 57 del 12/06/1973 - F4 - Il Potere e il Pericolo (Fantastic Four, 60, 03/1967) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby - Rifinitura J.Sinnott
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Immagine
Padrone del potere cosmico rubato a Silver Surfer, il Dott. Destino dà sfoggio della sua potenza mentre i Fantastici 4 osservano impotenti.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Come se non bastasse, Wyatt porta loro la notizia che Johnny è andato a Latveria per affrontare il Destino “cosmico”. La Torcia Umana si rende conto che è vano ogni attacco e Victor se ne sbarazza creando un vorticoso turbine. La Pantera Nera fornisce ai restanti Fantastici, uno dei suoi velocissimi apparecchi volanti e il gruppo si fionda sul posto. Destino li intercetta e i 3 precipitano.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Reed acchiappa Sue e si salvano. Ben si catapulta contro Victor, il quale, fidandosi del suo potere, lo affronta corpo a corpo.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Grazie alla propria forza di volontà, la Cosa gli tiene testa.
Immagine
Reed e Sue ritrovano uno scosso Johnny e insieme si riuniscono per trovare un modo di rallentare Destino, e permettere l’arrivo della famosa arma che Mr Fantastic è sicuro, capovolgerà le sorti della battaglia.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Intanto gli Inumani fanno il loro primo incontro con degli umani, mandandoli in fuga perché volevano attaccarli, avendo paura di loro e dei loro poteri. Nel frattempo il Dott. Destino si appresta a sferrare l’ultimo attacco,
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

ma ecco arrivare il marchingegno di Richards, costruito a tempo di record dai militari e da Tony Stark: l’ala volante anti-cosmica, riesce ad assorbire parte dell’energia cosmica del sovrano di Latveria.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Ma poi qualcosa sembra non andare come dovrebbe, perché Victor si riprende e decide di distruggere l’arma volante che schizza verso lo spazio. E commette il fatale errore di seguirla,
Immagine
infatti, detenendo il potere cosmico, incappa nel divieto che Galactus ha imposto al suo araldo, di non poter oltrepassare l’atmosfera terrestre. Il “blocco” di Galactus, fa scomparire Destino e l’asse d’argento ritorna verso il suo legittimo proprietario: Silver Surfer, ancora prigioniero nel castello di Latveria.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire


- SUB-MAR - E il Malvagio chiamerà (Tales to Astonish, 101, 03/1968) Scritto A.Goodwin - Disegni G.Colan - Rifinitura D.Adkins

Mentre Namor si riposa, il solito incubo lo perseguita: un losco individuo gli appare sfidandolo a ucciderlo. Namor non riesce a ricordare chi sia, sa solo che l’incubo è iniziato a manifestarsi dopo aver visitato la sua antica dimora di Atlantide, dopo lo scontro con il Saccheggiatore. Allora è la che dovrà tornare per provare a capire. Intanto, la nuova Atlantide sta contemplando i danni scaturiti dallo scontro con il Saccheggiatore. Sono costretti a erigere una nuova città in un altro punto e piangono il loro sovrano, che credono morto, dopo aver salvato la popolazione distruggendo la macchina dell’uragano. Con questa azione si è riscattato agli occhi del popolo e di Lady Dorma che credevano fosse un traditore, alleato del Saccheggiatore. Sub Mariner nel frattempo ha raggiunto il continente antartico e scopre una caverna nelle montagne. Inoltrandosi nei cunicoli scopre una città sepolta dal ghiaccio. All’improvviso una specie di statua di ghiaccio si anima e lo attacca mettendolo a dura prova. Namor si adatta al freddo intenso e scaraventa il bestio verso una parete, sfondandola. Al di là di essa, su di un trono, c’è la misteriosa figura dei suoi incubi.

La storia prosegue nel singolo numero: “Iron Man & Sub-Mariner” n°1 del 1968: “Call Him Destiny... or Call Him Death!”,
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

prima di inaugurare la serie dedicata a Sub Mariner: Il tipaccio si chiama “Destino” (non c’entra niente con Victor..) e usa il suo Elmetto del Potere per attaccare Namor.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Poi lo provoca chiedendogli se si ricorda quando lo aveva sconfitto un tempo molto lontano. E apprendiamo la sua storia: si chiama Paul Destine, un tipo con poteri telepatici che, con il nome di “Mentallo” lavora in un circo. Nel 1920 incontra il padre di Namor, Leonard McKenzie, il capitano dell’Oracle e si unisce a lui nell’esplorazione dell’antartico. Accorgendosi di non potersi fidare del suo accompagnatore, Leonard non riesce comunque a evitare che si impossessi dell’Elmo del Potere, con cui incrementa le sue capacità telepatiche. Poi continua la sua battaglia con Namor, seppellendolo sotto tonnellate di roccia ghiacciata.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

- SUB-MAR - Anni di Gloria, Giorno del Destino (1a parte) (Sub-Mariner, 1, 05/1968) Scritto R.Thomas - Disegni J.Buscema - Rifinitura F.Giacoia
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Ma Namor non è morto come pensa Destino e le parole da lui pronunciate su suo padre, gli fanno ricordare una storia raccontatagli da sua madre Fen, quando la nave del capitano McKenzie, aveva danneggiato il regno di Atlantide facendo esplodere delle cariche piazzate male. L’imperatore di Atlantide Tha’Korr ordina a sua figlia Fen di organizzare una spedizione di guerrieri per scoprire il responsabile. Fen decide di andare da sola ma viene scoperta dall’equipaggio dell’Oracle. Grazie ad una pozione è in grado di respirare fuori dall’acqua. Dopo alcuni giorni avveine l’inaspettato, Fen e Leonard si innamorano e si sposano. L’Imperatore non sta certo a guardare e invia i suoi guerrieri all’assalto della nave. Il capitano McKenzie muore e Fen è riportata indietro. Dal suo amore con l’umano, nasce Namor. Namor continua a ricordare: eccolo a battagliare contro i terrestri e poi al fianco di alcuni di loro contro i nazisti. Infine una nuova ondata di bombardamenti giungono dal mondo di superficie e Namor vola a scoprire i colpevoli. Molti suoi compagni perdono la vita e alla fine trova il responsabile: Destino, che sfrutta il potere del suo Elmo per costringerlo ad obbedire ai suoi comandi e per cancellargli la memoria. Lo invia nella città di New York mentre lui torna nello stato di animazione sospesa, per completare il potenziamento dei suoi poteri. Giunto, suo malgrado, nel mondo degli uomini, Namor vaga senza metà sforzandosi di ricordare chi fosse. Caso vuole, che incontri la Torcia Umana in un ospizio, la quale, dopo avergli tagliato la barba incolta,
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

lo getta in acqua per verificare se è il vero Sub Mariner di cui tutti hanno perso le tracce. Piombato in acqua, Namor ha uno shock che gli fa tornare la memoria e si precipita verso Atlantide, ma il suo regno non esiste più, distrutto dagli esperimenti nucleari. Allora sfoga la sua ira contro il mondo di superficie scatenando il mostro Giganto. La Torcia chiama gli altri Fantastici che si precipitano ad affrontare il mostro che semina panico e distruzione…
Avatar utente
Quickdraw
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5997
Iscritto il: gio 17 ott 2013, 14:31

da Sponsor Anni70 » sab 30 set 2017, 19:38

Anni70.net - Che cosa vuoi di più dalla vita?

Sponsor Anni70
Settantiano supporter
 

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda konigstiger » sab 30 set 2017, 19:38

Sono stato un grande divoratore di fumetti fino a ben oltre i 20 anni e tra i miei preferiti c'erano quelli delle corno editore con in testa gli albi dedicati alla casa delle idee, i miei preferiti erano i supereroi cosmici a cominciare dai fantastici quattro e vendicatori e tra i singoli silver surfer.
Una ventina di anni fa per finanziare l'acquisto di una vettura, vendetti in blocco la mia collezione di svariate centinaia di albi in perfette condizioni al negozio di Alessandro Distribuzioni a Bologna, credo di essermene pentito pochi minuti dopo la vendita :(
konigstiger
Settantiano entusiasta
Settantiano entusiasta
 
Messaggi: 181
Iscritto il: mer 27 set 2017, 10:43

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda Quickdraw » mer 4 ott 2017, 15:36

N° 04 del 13/06/1973 - ASE- KA-ZAR 1- Panico nella Jungla (Marvel Super-Heroes, 19, 03/1969) Scritto A.Drake e S.Parkhouse - Disegni G.Tuska - Rifinitura S.Greene
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Ka-Zar e Zabù si trovano nel mondo “civile” del fratello Edgard Plunder e Ka-Zar interviene per salvare una lepre dalla caccia sportiva dei suoi ospiti (che lui trova assurda e avvilente), solo che Zabù lo prende alla lettera e aggredisce i cacciatori. La bella Vanessa viene disarcionata ma Ka-Zar riesce a bloccare l’impeto di Zabù e ad allontanare i cani inferociti. Nel castello, il fratello non prende bene l’accaduto e inveisce contro Kevin (il vero nome di Ka-Zar), davanti ai suoi ospiti: Vanessa e suo padre, Mr Marlowe. Ka-Zar fa il suo brusco ingresso proprio mentre Edgard dichiara di volerlo eliminare. I due si scambiano dei colpi, poi Vanessa e Mr. Marlowe li interrompono e i due si ritirano per discutere. Edgard vuole impadronirsi della metà della chiave che gli permetterà di raggiungere l’arma scoperta dal padre: l’Antimetallo e il modo di controllarlo, per imporre la pace nel mondo. Ma Ka-Zar sa che la pace che vuole imporre, è la “sua” pace, quindi non gli da retta. Oltre tutto scopre che è in combutta con personaggi malvagi, tra cui Nuba, il capo dei Mordree della Terra Selvaggia, che li vuole condurre dalla sua tribù: il popolo d’oro, dove si trovano i giacimenti dell’Antimetallo, che però necessita del “segreto” del padre dei due fratelli per essere controllato. Ka-Zar fugge e torna nella sua Terra Selvaggia.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Qui incontra il popolo d’oro guidato dal capitano Sagyr, che lo mette in guardia dagli Uomini Rettile che li hanno aggrediti. I Rettili sono spronati da un certo Quor, un alieno che, perecipitato da alcuni mesi su quella terra, ha scoperto che solo l’Antimetallo lo mantiene in vita e ha dato ordine di saccheggiarlo. Ka-Zar aiuta il popolo d’oro e affronta Quor. Nel frattempo sia Edgard Plunder che Marlowe e sua figlia Vanessa, a bordo di sue sommergibili differenti, hanno raggiunto la Terra Selvaggia; Edgard per acchiappare Ka-Zar, Marlowe perché vuole raccontargli che il padre dei due, non era malvagio come ha sempre raccontato Edgard (e per questo Ka-Zar lo odia). Ka-Zar abbatte Quor e disperde gli Uomini-Rettile.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Ma Edgard uccide Marlowe e ne cancella il messaggio che l’uomo stava cercando di scrivere sulla sabbia. Ka-Zar salva Vanessa e la scorta al sommergibile, ma lui non tornerà indietro, resterà nel suo mondo per difenderlo.
- KA-ZAR - La Forza di Ka-Zar (Astonishing Tales, 1, 08/1970) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby - Rifinitura S.Grainger
Immagine
Kraven il cacciatore ha deciso di catturare la tigre dai denti a sciabola Zabù.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Arriva nella Terra Selvaggia e la cattura con le sue trappole. Ka-Zar raggiunge a nuoto la nave del cacciatore e si mette a pestare gli uomini dell’equipaggio. Interviene allora Kraven che lo abbatte, ma Ka-Zar si riprende e lo sbatacchia fino a quando Kraven non lo addormenta con un gas soporifero. Poi lo fa gettare in mare e si dirige a New York.
- KA-ZAR - Panico al Quarantesimo Piano (Astonishing Tales, 2 - 10/1970) Scritto R.Thomas - Disegni J.Kirby - Rifinitura S.Grainger
Immagine
Ka-Zar non demorde e vola anche lui a New York dove raggiunge Kraven in un albergo e ricomincia la lotta con alterne fortune.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Ad un certo punto Ka-Zar ferisce Kraven ad una mano, il cacciatore a sua volta, colpisce il selvaggio con una scarica stordente e decide di ritirarsi per riprendersi. Ka-Zar raggiunge Zabù e trova, in sua compagnia, uno strano essere con la pelle pietrificata. Dice di provenire dalla Terra Selvaggia ed è la che deve al più presto tornare, onde evitare danni seri alla sua terra natale.
- Quando la Giungla Dorme (Journey Into Mystery, 83, 08/1962) Scritto S.Lee - Disegni S.Ditko
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Nella giungla, un leone viene investito dalle radiazioni di un esperimento atomico. Risvegliatosi dopo l’urto, scopre di poter pensare come un essere umano e convoca tutti gli animali per scatenare una guerra contro l’uomo. Per fortuna degli “umani”, la sviluppata intelligenza del leone ha breve durata e gli animali tornano al loro stato naturale.
Avatar utente
Quickdraw
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5997
Iscritto il: gio 17 ott 2013, 14:31

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda Quickdraw » gio 12 ott 2017, 10:18

N° 81 del 14/06/1973 - DEVIL - Il ritorno dello Scorpione (Daredevil, 82, 12/1971) Scritto G.Conway - Disegni G.Colan - Rifinitura J.Abel
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Mentre Devil balza da un cornicione ad un altro, la bella Natasha riceve una telefonata dal suo preoccupato assistente Ivan, che la avverte di fare attenzione al pungiglione. Allarmata dal tono di voce del suo “tutore”, Natasha indossa i panni della Vedova Nera e rintraccia il luogo della chiamata. Ad attenderla c’è il pungiglione attaccato al tipaccio che si fa chiamare lo “Scorpione”. Con una possente “codata” abbatte Natasha.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Intanto Karen, sempre in preda allo sgomento, si getta tra le braccia del suo agente cinematografico Phil, mentre il povero Ivan viene lasciato nella casa di Matt
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

con un biglietto che invita l’avvocato a presentarsi al Central Park per salvare la Vedova Nera.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Devil entra in azione e si chiede chi possa mai sapere la sua identità segreta. Giunto al luogo fissato, scambia qualche colpo con lo Scorpione, che è un tipo da prendere con le molle, e infatti anche Matt fa la conoscenza del pungiglione che ha steso la Vedova Nera. Lo Scorpione gli punta poi una pistola e spara ma Devil riesce a evitare il colpo; poi all’improvviso, lo Scorpione esita e si allontana di corsa, lasciando Devil sempre più perplesso.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Nel frattempo il suo amico Franklin Nelson sta raggiungendo l’abitazione del fantomatico Mister Kline, che sta tessendo questa enigmatica trama. Ma non è andato per portargli il denaro chiesto per evitare il ricatto; non potendo racimolare la cifra richiesta, Foggy ha preso una estrema decisione e vuole uccidere Kline. Ma Kline lo costringe a gettare a terra l’arma e si volta dicendogli che da adesso in poi sarà anche lui un agente dell’”Assassino”. Torniamo a Devil, che insegue lo Scorpione fino al palazzo in costruzione del centro commerciale, dove il cattivo e su in cima e minaccia di gettare la Vedova nel vuoto. Ma è indeciso perché aspetta gli ordini che Kline dovrebbe inviargli tramite ricetrasmittente, che invece si rompe. Devil ne approfitta per liberare Natasha e insieme lo affrontano. Durante la battaglia, un tipo salito a controllare che sta succedendo, vede la Vedova lanciare il suo cavo per aiutare Devil ma che invece sbilancia lo Scorpione che precipita in basso. Il nuovo arrivato accusa Natasha di averlo ucciso.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

- IRON M - Il Gladiatore d'Oro e il Gigante (Tales of Suspense, 93, 09/1967) Scritto S.Lee - Disegni G.Colan - Rifinitura F.Giacoia
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Dopo aver invaso il castello di Mezza Faccia, Iron Man si appresta ad affrontare un misterioso avversario. E’ un redivivo Titanium, più arrabbiato che mai, che non perde tempo a dare mazzate e sparare raggi distruttivi.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Iron Man si difende come può, ma lo scontro è impari. Nel frattempo il cosiddetto Mezza Faccia, al quale Titianium deve la vita, sta osservando la battaglia dai suoi monitor, ripensando all’incidente che lo ha ferito. Azionando una manopola, dà più potenza all’armatura di Titanium che riesce ad afferrare Iron Man e inizia a stritolarlo. Messo alle “strette”, in tutti i sensi, Stark finge di svenire e Titanium abbocca e lo lascia.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Mezza Faccia richiama il gigante di ferro e lo incarica di una nuova missione, stanno sopraggiungendo dei bombardieri americani e lui vuole che Titanium devasti un inerme villaggio per far ricadere la colpa su di loro e screditarli all’opinione pubblica.
- IRON M - La Tragedia e il Trionfo (1a parte) (Tales of Suspense, 94, 10/1967) Scritto S.Lee - Disegni G.Colan - Rifinitura D.Adkins
Immagine
Titanium parte per la sua terribile missione, mentre Stark ricarica la sua armatura e si precipita a intervenire. Intanto in patria, un tipo sconosciuto si avvicina alle industrie Stark, stende la guardia del cancello e penetra negli stabilimenti..,

- NICK FURY - Ed ora inizia (2a parte) (Nick Fury, Agent of SHIELD, 4, 09/1968) Scritto R.Thomas - Disegni F.Springer
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Il concilio supremo internazionale dello SHIELD, lo vuole come capo della loro organizzazione e lo ha portato a bordo dell’eli-velivolo scortato dai jets militari. All’improvviso, Fury si accorge di una bomba piazzata sotto la sua sedia e la scaraventa di fuori. Immediatamente impartisce ordini per bloccare i sabotatori. Becca un soldato sospetto e lo costringe a rivelarsi. Il falso soldato, che e invece un agente dell’HYDRA, gli spara addosso ma il colonnello evita la raffica e lo stende. Stark gli chiede se allora ha accettato la loro proposta di guidare lo SHIELD e Fury dà il suo assenso. Su un monitor, il capo supremo dell’HYDRA ha osservato tutta la scena e accetta la sfida lanciatagli dal colonnello. Così ha inizio la guerra tra le due organizzazioni, che dura tuttora…
Avatar utente
Quickdraw
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5997
Iscritto il: gio 17 ott 2013, 14:31

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda Quickdraw » mer 18 ott 2017, 9:32

N° 57 del 19/06/1973 - THOR - Il Mondo in cui Fu (Thor, 158, 11/1968) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby - Rifinitura V.Colletta
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Thor ritorna sulla Terra e ridiventa il dott. Blake. Nel suo studio, ripensa al giorno in cui ha trovato il magico bastone che lo ha fatto diventare il dio del tuono:
Don Blake si trova in vacanza in Norvegia, ed è proprio lì che un’astronave di extraterrestri ha deciso di atterrare. Dal portello escono degli alieni di pietra, sono un’avanguardia mandata per saggiare le difese del nostro pianeta. Blake si fa beccare mentre li spia e si rifugia dentro una caverna, ma perde il suo bastone da passeggio. Mentre cerca una via di fuga, trova un bastone posto su un altare di pietra.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Prova ad usarlo per aprirsi una strada ma inutilmente, allora frustrato, lo sbatte sui massi ed ecco che la magia ha effetto: si trasforma nel possente Thor, e al posto del bastone compare il mitico martello Mjolnir con la famosa frase incisa: “Chiunque impugnerà questo martello, se ne sarà degno, possiederà la forza di Thor”.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Nei panni di Thor, Blake impara presto a padroneggiarne tutti i poteri. Vedendo che i militari non riescono ad affrontare gli uomini di pietra, senza esitare si getta nella mischia e sbaraglia gli invasori che battono in ritirata. Poi ricorda il momento in cui giunse ad Asgard a incontrare Odino,
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

e rammenta gli amici e i nemici incontrati e affrontati
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

e ricorda il suo primo amore: Jane Foster, che però non era disposta ad amare un dio; allora si è consolato con la bella Sif, è lei adesso la sua compagna. Ma Blake è tormentato da un dubbio: lui è solo un essere umano fortunato ad avere trovato il martello? E se la risposta è si, cosa è successo al vero Thor…

- VENDICATORI - Magneto sulla Terra (Avengers, 47, 12/1967) Scritto R.Thomas - Disegni J.Buscema - Rifinitura G.Tuska
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Magneto è isolato su un lontano pianeta in compagnia del suo viscido servo Toad;
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

è stato lo Straniero a spedirlo così lontano (si racconterà su Cap…) ed ora Magneto arde dal desiderio di tornare a fare danni sul nostro pianeta. Ora sta captando dei raggi magnetici che portano un messaggio di saluto dallo spazio verso la Terra e vuole sfruttarli come “passaggio” per il ritorno. Sulla Terra, questi stessi raggi sono intercettati in un castello, dal dott. Whitman. Whitman è il nipote di Nathan Garret, il Cavaliere Nero cattivo che è stato sconfitto da Iron Man (vedi Devil 58); lui vuole redimere il nome della famiglia, rendendosi utile alla comunità. Nel frattempo al Quartier Generale dei Vendicatori, Capitan America convoca tutti i suoi compagni per annunciare il suo ritiro dalla squadra.
Immagine
L’annuncio mette tutti di malumore, Occhio di Falco sembra averla presa peggio di tutti e sgrida Natasha che stava solo chiedendogli cosa lo turbasse; Janet Van Dyne prova a distrarre un imbronciato Henry Pym portandolo in vacanza, ed Ercole si mette in testa di scalare il Monte Olimpo, da dove Zeus lo aveva esiliato. Una brutta sorpresa lo aspetta: Olimpia è deserta, sono spariti tutti. Intanto Whitman continua i suoi esperimenti magnetici, ma viene colpito a tradimento dal suo assistente Norris, che vuole per se, i frutti della scoperta. Solo che dai raggi magnetici sbucano fuori Magneto e Toad
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

che non perdono tempo a sbatterli entrambi in prigione.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Magneto vuole ricostituire la Fratellanza dei Mutanti Malvagi e per far questo, vuole richiamare Pietro e Wanda alias Quicksilver e Scarlet. Magneto ricorda a Toad come li abbia salvati dall’ira dei paesani di un villaggio nel cuore dell’Europa, che volevano ucciderli perché Wanda aveva fatto scoppiare inavvertitamente un incendio. Da qual momento hanno un debito di riconoscenza nei suoi confronti e li manda a chiamare con un messaggio in codice. Pietro e Wanda giungono al castello e Magneto chiede loro di unirsi di nuovo. I due lo mandano a quel paese, e Magneto gli scatena addosso un nutrito gruppo di armature animate.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Quicksilver le stende tutte, ma Magneto stende lui e blocca anche Scarlet. Adesso Magneto è pronto a minacciare la Terra.

- INUMANI - Una sera attendendo la Morte (1a parte) (Amazing Adventures, 7, 07/1971) Scritto G.Conway - Disegni N.Adams - Rifinitura J.Verpoorten
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Su una spiaggia desolata sulle coste della Cina, gli Inumani giacciono svenuti vicino ad un apparecchio distrutto, mentre i soldati li circondano. Svegliandosi di soprassalto, Medusa aziona i suoi capelli e sbaraglia i soldati vicini, Gorgon fa lo stesso con quelli lontani (non è che i soldati fossero così ostili però).
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Triton va a prendere un nuovo apparecchio volante, che aveva nascosto tempo prima, e il gruppo riparte. Intanto lo smemorato Freccia Nera che ha causato tutto lo sconquasso con la sua vocina, incontra un certo sig. Dibbs (che ha una mano “strana”…)
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

che dice a lui e al ragazzo che lo aveva soccorso, di fidarsi. E fanno male a fidarsi, perché saliti in macchina, li attende lo zio del ragazzo, Roscoe, che li addormenta con il gas. I due hanno recuperato il costume di Freccia Nera e Dibbs ha dei misteriosi piani da attuare…
Avatar utente
Quickdraw
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5997
Iscritto il: gio 17 ott 2013, 14:31

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda Quickdraw » mer 25 ott 2017, 10:24

N° 82 del 20/06/1973 - UR - La Venuta di Kangaroo (Amazing Spider-Man, 81, 02/1970) Scritto J.Romita Sr e S.Lee - Disegni J.Buscema e J.Mooney - Rifinitura J.Mooney
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Peter si precipita alla stazione dei treni dove sta per arrivare il treno dalla Florida che riporta a casa sua zia May. Purtroppo dallo stesso treno scende anche un tipaccio di nome Kangaroo, scortato da due agenti in borghese. Il “canguro” salta via liberandosi dei suoi guardiani e Peter non può certo intervenire con la zia di mezzo. Il tipaccio ripensa a quando, in Australia, ha acquisto la capacità di compiere prodigiosi salti e ha aumentato la sua forza.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Ora, visto che tutti lo braccano, ha deciso di diventare davvero un criminale, anche se non era la sua prima intenzione. Zia May, nel frattempo ha “sequestrato” Peter, convinta che sia malato e lo tiene a riposo forzato. Kangaroo, che ha bisogno di soldi, decide di assaltare dei poliziotti che stanno trasportando una valigetta, solo che lui pensa ci sia denaro, invece ci sono dei contenitori di mortali batteri. La televisione dirama l’annuncio, pregando Kangaroo di riconsegnare intatto il tubetto che si porta dietro. Anche Peter lo ascolta ed entra in azione lasciando un fantoccio di ragnatela nel letto al posto suo, sperando che zia May non vada a svegliarlo. Rintraccia Kangaroo che, intanto, era impegnato in un nuovo tentativo di rapina. L’Uomo Ragno prova a parlargli, ma Kangaroo, piuttosto esasperato e testardo, lo attacca senza pensarci troppo. Spidey per un po’ cerca di trattenersi perché teme di rompere il tubetto dei batteri che il saltatore tiene addosso, ma poi si stufa e comincia ad agire più seriamente. Lo acchiappa al volo e gli fa perdere il contenitore che recupera prontamente, ma Kangaroo ne approfitta per filarsela. Poi arrivano i poliziotti e lascia loro il tubetto, anche se c’è sempre qualcuno che si chiede se lo ha restituito per paura delle guardie… Ritorna a casa di zia May, ma ha una bruttissima sorpresa, infatti la zia era andata a svegliarlo in camera, aveva trovato il fantoccio e per lo spavento era svenuta. Per fortuna si riprende, ma Peter si dispera perché per colpa dell’Uomo Ragno, avrebbe causato la morte della sua adorata zia.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire


-HULK - Tyrannus (2a parte) (Tales to Astonish, 80, 06/1966) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby e B.Everett - Rifinitura B.Everett
Tyrannus ha rapito Hulk per convincerlo ad allearsi con lui e riconquistare la fonte della giovinezza presidiata dall’Uomo Talpa. Ha rapito anche Talbot, Rick Jones e Betty Ross nel tentativo di ricattarlo meglio, ma solo a sentire il nome di Banner, Hulk perde ulteriormente le staffe. E fa quello che gli riesce meglio: spacca tutto! L’esercito del talpoide è in fuga dinanzi alla furia scatenata. L’Uomo Talpa allora aziona il suo robot “Octo-Sapien”,
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

che afferra Hulk, ma niente da fare; allora lo bombardano con raggi anti-gravità, ma Hulk avanza lo stesso; allora gli spara addosso il raggio di riduzione vitale, ma in un ultimo impeto rabbioso, il gigante verde afferra l’octo-sapien ed entrambi cadono in acqua dove il robot esplode. Dal fumo dell’esplosione emerge una figura: il dott. Bruce Banner…
Immagine
-HULK - L'Uomo chiamato Boomerang (Tales to Astonish, 81, 07/1966) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby e B.Everett - Rifinitura B.Everett
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Mentre Hulk vive le sue disavventure sotto terra, in superficie, la famigerata organizzazione dell’Impero Segreto,
Immagine
vuole rubare il missile Orion dell’esercito americano, e affida l’incarico ad un tipo di nome Boomerang. Intanto Banner assiste alla prosecuzione dello scontro tra l’esercito dell’Uomo Talpa e quello di Tyrannus. Cerca di rintracciare Talbot, Betty e Rick, e incontra un fuggitivo Tyrannus che, minacciando di vendicarsi di tutto e di tutti, gli dice che i tre che sta cercando li ha rispediti in superficie. Infatti il trasformatore di materia li ha rispediti in superficie dove vengono soccorsi da una pattuglia militare che li sta cercando. Ma arriva anche Boomerang che, per farsi consegnare i piani del missile Orion, decide di rapire Betty e chiedere un riscatto.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Grazie ai suoi boomerang mette fuori uso tutti e si porta via la ragazza. Intanto Banner prova a passare in mezzo alla baruffa tra i talpoidi e i fan di Tyrannus, ma quest’ultimi lo acchiappano. Era meglio se non lo facevano, Bruce si arrabbia e al suo posto arriva Hulk. Senza pensarci su troppo, il bestione verde riprende a pestare il pestabile, ma uno sprazzo di mente è ancora occupato dal cervello di Banner, e Hulk “sente” di doversi dirigere verso il palazzo di Tyrannus e adagiarsi sul macchinario che lo porterà in superficie.

-DOT STRANGE - Mentre il Mondo turbina in preda alla Follia (1a parte) (Marvel Premiere, 3, 07/1972) Scritto B.Smith e S.Lee - Disegni B.Smith – Rifinitura D.Adkins
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Il Dott. Strange avverte la minaccia di un pericolo incombente
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

e si mette in contatto con l’Antico per avere qualche risposta , lasciando il suo corpo e assumendo la sua forma astrale. L’Antico gli conferma che un pericolo effettivamente c’è, ma parla per enigmi scusandosi di non poter essere più chiaro. All’improvviso si accorge che una scintilla di vita sconosciuta, sta dirigendosi verso il suo corpo inerte. Prova a bloccarla ma non fa in tempo e la scintilla entra nel suo corpo. La forma fisica di Strange si anima e attacca la forma astrale, il Dottore ectoplasmico si difende e scopre una cosa impossibile, ossia che la sua forma spirituale è diventata solida e può “toccare” la sua forma fisica. Rendendosi conto che l’odiato nemico sta per scoprire l’arcano, il misterioso avversario tenta di gettarsi dalla finestra ma Strange riesce a fermarlo in tempo, ma dalla finestra vede qualcosa che lo sconvolge…
Avatar utente
Quickdraw
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5997
Iscritto il: gio 17 ott 2013, 14:31

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda Quickdraw » mar 31 ott 2017, 11:09

N° 05 del 20/06/1973 - C AMERICA - L'Urto Finale (Tales of Suspence, 73, 01/1966) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby e Rifinitura G.Tuska
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Nel momento della sua sconfitta, il Teschio Rosso annunciava al Capitano che tre “Dormienti” si sarebbero svegliati venti anni dopo in Germania e avrebbero vendicato il Terzo Reich. Il primo si è appena svegliato e già fa danni a non finire con Cap che cerca in qualche modo di arrestarlo.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Visti inutili i suoi sforzi, si fionda verso una base NATO lì vicina a chiedere l’intervento dei missili.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Intanto l’agente 2, poco più distante, ha appena risvegliato il secondo Dormiente, un’apparecchio volante che si reca subito all’appuntamento con i suoi “fratelli”. Nel suo volo, sradica alberi e tetti delle case e Cap decide di farsi attirare in modo da balzargli di sopra per accelerare.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Ora il primo Dormiente si aggancia a quello volante e si dirigono ad accogliere il terzo: l’agente 3 si sta preoccupando di risvegliarlo. Nel frattempo arrivano i caccia della NATO che lanciano l’attacco al mostro volante…
- C AMERICA - Sonno Finale (Tales of Suspense, 74, 02/1966) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby e G.Tuska
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Capitan America raggiunge la base NATO
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

e riesce a farsi ricevere dal Generale Logan che ordina subito di mettergli tutte le forze a disposizione. Poi il Generale parte con le sue divisioni armate per tentare di arrestare la minaccia. Ma i raggi di forza del robot sventano ogni attacco dei caccia e dei missili. L’ultimo agente riporta in vita l’ultimo Dormiente: un mezzo volante che riproduce la testa del Teschio Rosso.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

I tre Dormienti si uniscono, e Cap intuisce il diabolico piano del Teschio: se il Terzo Reich non può conquistare il mondo, allora lo distruggerà; l’ultimo Dormiente è una potentissima bomba che verrà fatta esplodere al centro della Terra iniziando una serie di reazioni a catena fino a scatenare la fine del mondo. Allora si fa dare un lanciafiamme e si getta sui tre robot uniti. Poi infiamma la testa del robot e si lancia nel vuoto. Dopo pochi istanti, i Dormienti esplodono, la Terra è salva.
- C AMERICA - 30 Minuti per Sopravvivere (Tales of Suspense, 75, 03/1966) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby e D.Ayers - Rifinitura J.Tartaglione
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Spinto dall’onda d’urto dell’esplosione dei robot del Teschio Rosso, Cap sta precipitando. Intanto a New York dei tipi loschi stanno sperimentando l’effetto distruttivo di un composto prelevato da un meteorite precipitato sulla Terra; produce fiammate spaventose e, dato che lo ha preso lo SHIELD, i loschi individui pensano di ingaggiare il furfante di nome Batroc per impadronirsene. Cap nel frattempo piomba in acqua e perde i sensi, ma una nave di passaggio lo vede e lo trae in salvo. Ritornato in America, Steve Rogers riposa nel QG dei Vendicatori e ripensa alla sua vita lontana, a Bucky, al sergente Duffy e ad una ragazza cui voleva bene. Passeggiando per la città, vede una giovane donna che le ricorda la sua ragazza in modo notevole. Assiste ad uno scambio furtivo di un contenitore dal contenuto misterioso, tra la ragazza e un altro tizio. Si precipita a segnalare che i cilindri sono stati scambiati, credendo che l’uomo abbia ingannato la ragazza, ma questa gli dice di stare tranquillo e di non intervenire. Ora che le è più vicino nota ancora di più l’incredibile somiglianza tra la giovane e la sua fiamma del passato. Intanto il tizio dello scambio, che è un agente SHIELD, viene assalito da Batroc che vuole rubare l’infiammante: “Inferno 42”, ma si accorge che il cilindro è quello sbagliato, ora ce l’ha la ragazza.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Quindi la aggredisce per rapinarla.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Steve sente le urla e interviene come Capitan America.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Mentre i due si pestano, la ragazza che è pure lei un agente dello SHIELD, si rimpossessa del cilindro e scappa. Ma il cilindro si è incrinato nella lotta e l’Inferno 42 potrebbe “accendersi” da un momento all’altro. Batroc lo spiega al Capitano e i due si precipitano ad avvertire la ragazza, la quale sembra ignara di quello che porta…

- X-MEN - Attenti a Blob (2a parte) (X-Men, 3, 01/1964) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby - Rifinitura P.Reinmann
Gli X-Men hanno rintracciato un nuovo mutante, Blob, e lo portano dal Professor X, certi che si unirà a loro, invece il “grosso” mutante li prende a pesci in faccia. Riesce a scappare e prende il comando degli uomini che lavorano nel circo dove si esibiva come attrazione. Assalta la scuola degli X-Men per catturarli.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Ciclope e compagni si impegnano per fronteggiare l’assalto, ma gli avversari sono troppi e guidati dal forzuto e invulnerabile Blob, e vengono sopraffatti. Resta solo il Professore, che non è così inerme come pensa Blob, infatti riesce a comunicare telepaticamente con Marvel Girl e la aiuta a liberarsi. Poi Jean libera i suoi compagni e, insieme, contrattaccano bloccando gli assalitori. Adesso il Professore aziona l’intensificatore mentale che ha costruito e, sfruttando il suo potere mentale, cancella dalla mente di tutti gli invasori il ricordo della battaglia e dell’identità degli X-Men.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Blob ritorna al suo lavoro come nel circo, chissà quando gli ritornerà la memoria…
Avatar utente
Quickdraw
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5997
Iscritto il: gio 17 ott 2013, 14:31

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda Quickdraw » gio 9 nov 2017, 10:25

N° 58 del 26/06/1973 - F4- Dov'è l'Uomo Sabbia? (Fantastic Four, 61, 04/1967) Scritto S.Lee - Disegni J.Kirby - Rifinitura J.Sinnott
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Nel laboratorio di Reed Richards i suoi macchinari fanno i capricci e si azionano, apparentemente, da soli mettendo in pericolo il team.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Intanto a Latveria l’asse d’argento torna da Silver Surfer, e Surfer non perde tempo a rinvigorirsi e spazzare il castello del Dott. Destino con tutte le sue guardie.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Reed, Sue e Ben scoprono il misterioso sabotatore: l’Uomo Sabbia;
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

tornato con un nuovo costume, mette a dura prova la capacità dei Fantastici. Passiamo agli Inumani che si trovano in un rifugio segreto in Europa,
Immagine
Crystal ottiene il permesso dal gran capo Freccia Nera, di andare con Lockjaw alla ricerca del suo amato Johnny. Piomba nel bel mezzo dello stadio del Metro College, dove la squadra di Wyatt Wingfoot sta giocando una partita di football americano. Wyatt, che la riconosce, la avvisa che Johnny è appena schizzato in aiuto dei suoi compagni. La Torcia Umana arriva al Baxter Building, dove Ben è intrappolato in mezzo ad un generatore spazio temporale e non può muoversi altrimenti rischia di far saltare in aria l’intera città.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Il problema è, che l’Uomo Sabbia è ancora in piedi e aziona i congegni del suo nuovo costume per contrastare la fiamma di Johnny e liberare un gas tossico.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Reed prende una drastica decisione e apre il portello della Zona Negativa.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Immediatamente si aziona un potente risucchio che spazza il gas velenoso. Sue e Johnny riescono ad aggrapparsi, l’Uomo Sabbia, in preda al panico, si lancia da una finestra per fuggire, mentre Reed perde la presa e viene risucchiato nella Zona Negativa!
Immagine
Le porte automatiche di sicurezza si chiudono dietro Mr Fantastic, e Sue è la prima a rendersi conto della tragedia. I tre compagni osservano impotenti il loro leader che si perde sempre più verso la zona esplosiva…
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire


- SUB-MAR - Anni di Gloria, Giorno del Destino (2a parte) (Sub-Mariner, 1, 05/1968) Scritto R.Thomas - Disegni J.Buscema - Rifinitura F.Giacoia
Mentre Sub Mariner attende la morte nella bara di ghiaccio fabbricatagli da Destino (non è Victor von Doom, ma un altro criminaloide), ripensa alla sua vita passata: al suo scontro con i Fantastici Quattro quando si era messo in testa di sposare la Donna Invisibile. Poi si sveglia e qualche goccia d’acqua gli fa riacquistare le forze sufficienti per spaccare il blocco di ghiaccio e fiondarsi a caccia di Destino, colpevole di aver ucciso i suoi cari.
- SUB-MAR – Grida… Triton! (Sub-Mariner, 2, 06/1968) Scritto R.Thomas - Disegni J.Buscema - Rifinitura F.Giacoia
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Namor distrugge il laboratorio di Destino e si mette sulle sue tracce.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Per poterlo trovare, forse è consigliabile rivolgersi ai suoi antichi avversari: i Fantastici 4, gli strumenti di Reed potrebbero aiutarlo a rintracciare subito il suo nemico. Nel frattempo, lungo la rotta, si trova il sottomarino dell’Uomo Pianta che incrocia gli Inumani in pattugliamento. Freccia Nera manda Triton a controllare più da vicino. E arriva pure Namor, allora l’Uomo Pianta escogita il suo diabolico piano per farli scontrare tra loro. Lancia un messaggio rivolto a Sub Mariner, avvertendolo dell’arrivo di un nemico e di farlo fuori, facendo capire che Namor agisca per conto suo. Namor resta stupito e indignato di questo messaggio, ma Triton abbocca e lo attacca. Il principe di Atlantide non si fa certo pregare per fare a botte e i due iniziano a darsele di santa ragione. Intanto Lady Dorma si mette alla guida del popolo di Atlantide che lascia il regno devastato dalla lotta precedente. Ma lei in realtà vorrebbe andare a cercare il vero principe del regno, che forse è ancora vivo. Namor è ben vivo, ma Triton se la passa invece male perché Subby gli ha strappato i tubi che permettono all’Inumano di respirare fuori dall’acqua per un po’ di tempo. Namor si rende conto che Triton non sta fingendo e lo scaraventa in mare per continuare la lotta ad armi pari. Ma ora l’Uomo Pianta decide che è giunto il momento di intervenire e lancia il suo raggio Vega, con cui controlla i vegetali, ad animare una pianta sottomarina. I tentacoli della pianta trascinano i due combattenti verso l’interno del sottomarino. Triton confida in Freccia Nera, e infatti il monarca intuisce il pericolo. Usa il suo potere per separare le acque e creare un tunnel d’aria verso il sottomarino; Karnak cerca di aprire un varco ma l’Uomo Pianta aziona i motori e il sottomarino fugge. Ora ha come obiettivo Londra.
Avatar utente
Quickdraw
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5997
Iscritto il: gio 17 ott 2013, 14:31

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda Quickdraw » mar 14 nov 2017, 14:54

N° 05 del 27/06/1973 - ASE- DIFENSORI -2- L'Assalto dei Titani (Marvel Feature, 3, 06/1972) Scritto R.Thomas - Disegni R.Andru - Rifinitura B.Everett
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Immagine
La capsula spaziale Castore e Polluce I sta per rientrare sulla Terra. A bordo della portaerei in attesa, troviamo il Generale Ross in compagnia di Jim Wilson (che sarà il nuovo amico di Hulk come vedremo in seguito). Gli è stato riferito che una misteriosa “foschia” bianca ha aggredito un membro dell’equipaggio impegnato nella cosiddetta “passeggiata spaziale”. Il rientro della capsula è drammatico, infatti precipita in un gorgo marino e, come se non bastasse, nelle profondità incontra una piovra. Fortunatamente per gli astronauti, da quelle parti stava pattugliando Namor, il quale si getta in soccorso e li riporta sulla nave. Ma si sa, i rapporti tra gli esseri umani e il principe di Atlantide non sono idilliaci e si genera una rissa. Jim fa da paciere e Namor preferisce ributtarsi in acqua che continuare a discutere inutilmente. Il problema è che insieme agli astronauti (che si comportano in modo, diciamo, bizzarro) è arrivato Xemnu il Titano, il quale sembra voler fare da attrazione negli spettacoli televisivi che esaltano l’impresa del viaggio spaziale. In realtà Xemnu sfrutta la televisione per soggiogare la mente dei ragazzi e indurli ad abbandonare la Terra per andare con lui su quello che chiama: il magico pianeta.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Jim ha dei sospetti e li confida al Dott. Strange, che sa essere amico di Bruce Banner. Strange accetta di investigare e assume le sembianze di Hulk. Si presenta con Jim agli studi televisivi e dice che Hulk vuole partecipare allo show per dimostrare di essere un bonaccione. Gli impresari accettano sicuri di una grande pubblicità. Arriva il giorno della partenza di Xemnu dalla base spaziale, dove è pure pronto un razzo, Jim con Hulk/Strange sono in attesa. Il problema è che Banner li vede in tv e si innervosisce nel vedere che qualcuno stia usando il suo alter ego; prova a calmarsi, ma accade l’inevitabile e Hulk, tanto per cambiare arrabbiato, si dirige a balzi verso la base, per insegnare le “sue” buone maniere. Nel frattempo Xemnu getta la maschera e chiama tutti i ragazzi ad obbedire ai suoi ordini, invitandoli a raggiungerlo per ripopolare il suo pianeta deserto. Migliaia di bambini soggiogati, escono dalle case e si dirigono all’appuntamento. Anche Strange getta il suo travestimento e interviene. Esplora la mente di Xemnu e “legge” la sua storia: Xemnu, tempo fa provò a sottomettere la Terra, voleva un razzo per tornare nel suo mondo. Un uomo, con un semplice specchio, rimandò il Titano sotto ipnosi nello spazio; sotto forma gassosa, la massa che era Xemnu, viaggiò fino al suo pianeta natale e lo trovò distrutto; così ricominciò a vagare finché non si imbatté negli astronauti con cui era tornato poi sulla Terra. Xemnu colpisce il Dottore con il suo raggio mentale e blocca i soldati. Il Mago aveva però chiamato in aiuto Namor, il quale abbatte il razzo e attacca Xemnu. Questi lo respinge e uccide l’astronauta di cui si era impossessato, che provava a salvare i ragazzi. Ma ecco arrivare un altro titano, quello verde di nome Hulk.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

E Hulk comincia a suonarle di brutto mentre Xemnu prova in tutti i modi a colpirlo con il suo raggio psichico. Hulk resiste e Xemnu si dissolve sotto i suoi colpi svanendo. I soldati provano ad acchiappare Hulk, ma Hulk li spazza via, aiutato in questo da Namor che invita il gigante a seguirlo, visto che gli umani non riusciranno mai a capire di ringraziarli invece che attaccarli.
- DIFENSORI - Necrodamus (The Defenders, 1, 08/1972) Scritto S.Englehart - Disegni S.Buscema - Rifinitura F.Giacoia
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Mentre Hulk passeggia di notte in un bosco, dall’alto piomba a terra uno svenuto Namor, avvolto in una specie di energia.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Hulk vorrebbe aiutarlo, ma non sapendo come fare, si ricorda del Dott. Strange, che gli sta antipatico, però a volte lo aiuta e quindi mette da parte il nervoso e va in città.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Strange lo intercetta prima che faccia del male a qualcuno e raggiungono Namor. Il Dottore si rende conto che Namor è avvolto da una energia mistica e, mentre si domanda chi possa essere stato, appare Necrodamus, il seguace degli “Imperituri”.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Questi Imperituri sono demoni di un altro cosmo con cui Strange si è scontrato in passato (vedi Uomo Ragno 20,21,22), da solo e insieme a Namor (lo vedremo in seguito); poi anche Hulk li ha affrontati (vedremo spure questo), e tutte le volte i tre compagni hanno impedito ai demoni di invadere la Terra.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Ma ora Necrodamus sacrificherà il principe di Atlantide nel momento in cui determinate stelle si allineeranno e darà la gloria mancata finora. Poi svanisce e lascia i due compagni a provare a spezzare la barriera, Strange con i suoi incantesimi e Hulk a modo suo, ovvero con i cazzotti;
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

ma niente da fare. Poi il corpo di Namor sparisce pure lui, Strange capisce di essere stato ingannato e dopo una breve ricerca, trova delle caverne in cui invita Hulk a seguirlo in fretta. Trovano un demone di guardia e Hulk lo manda a dormire, poi entrano in un’ampia caverna dove vedono Necrodamus pronto a pugnalare Namor disteso su un altare sacrificale, mentre il demone a due teste: il Senza Nome, appare e scompare al di sopra. Necrodamus, da basso e storpio diventa un gigante e Hulk lo affronta. Ma la lama incantata che ancora impugna, affonda nel petto di Hulk. Intanto Strange utilizza i suoi incantesimi per far entrare acqua dentro la prigione mistica di Namor. Risvegliatosi e rinvigorito, Sub Mariner spezza dall’interno la barriera. Hulk è però a terra e si trasforma ormai in Banner, le stelle si stanno allineando e danno forza al gigantesco Necrodamus che Namor prova a fermare; anche Strange, visti vani i suoi incantesimi, si getta fisicamente a bloccare il braccio del gigante. Il momento si avvicina, Necrodamus deve uccidere Namor nel momento esatto dell’allineamento o tutto è perduto per lui. Banner si sveglia e, vedendo la rissa, si getta senza esitare anche lui. Necrodamus prova ad affondare il pugnale, ma i tre riescono a bloccarlo quel tanto che basta a far passare il momento dell’allineamento. Necrodamus ritorna ad essere basso e storpio e fugge smaterializzandosi. Il pericolo è cessato, Strange chiede a Namor, come si era fatto imprigionare. Namor risponde che a farlo cadere dall’alto non è stato Necrodamus, ma Silver Surfer. Ora per comprendere questo nuovo enigma, i Difensori devono trovare il surfista d’argento.

- Il Peggior Uomo della Terra (Tales to Astonish, 40, 02/1963) Scritto S.Lee - Disegni S.Ditko
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Nella Terra del futuro, il pericolo numero 1si chiama Hogarr, il criminale più ricercato del mondo, responsabile dei più efferati crimini. Alla fine la polizia mondiale riesce a prenderlo. Ma la razza umana ha raggiunto un alto livello di civiltà, ha abolito la pena di morte e lo rinchiude in una cella dotata anche di tutti i comfort: televisione, libri, dischi, un macchinario in grado di creargli tutti i cibi che vuole. Gli è solo proibito il contatto con qualsiasi essere umano. Hogarr se la ride e prepara il piano di fuga, riesce a scassinare la serratura della cella, ma appena esce fuori si rende conto, tardi, che la sua bella casetta si trova in orbita intorno alla Terra, e si perde nello spazio…
Avatar utente
Quickdraw
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5997
Iscritto il: gio 17 ott 2013, 14:31

Re: Cronologia Marvel-Corno Italia

Messaggioda Quickdraw » mer 22 nov 2017, 15:59

N° 82 del 28/06/1973 - DEVIL - La Vedova sotto accusa (Daredevil, 83, 01/1972) Scritto G.Conway - Disegni B.Smith e A.Weiss - Rifinitura B.Everett
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Lo Scorpione è precipitato dal World Trade Center, la Vedova Nera è accusata di omicidio da un testimone.
Immagine
Non fidandosi della legge, decide di scappare. Devil prova a fermarla cercando di convincerla ad accettare il sistema, ma Natasha non ci pensa nemmeno.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Allora Devil è costretto ad usare le maniere forti e la trascina in braccio alle guardie dopo colpi scambiati un po’ qui e un po’ la sui tetti. L’ambulanza che trasporta Scorpione riceve la visita di Mr Hyde che fracassa tutto, auto e dottori. Intanto Matt torna nel suo appartamento e trova l’autista di miss Natasha, Ivan, lasciato lì dallo Scorpione. Ovviamente non prende bene la notizia dell’arresto della sua protetta, e da in escandescenze sbattendo poi la porta e andandosene. Matt va dal procuratore distrettuale, il suo amico Nelson, ma questi, ricattato dal famigerato “Assassino”, gli dice che vuole punire la Vedova Nera. Matt lo manda a quel paese e va in carcere ad offrire i suoi servigi alla povera Vedova, la quale dice di non avere molte speranze: è russa, ha un passato da spia, sicuramente la condanneranno. E infatti il processo inizia nel peggiore dei modi con tutti i testimoni e le prove che la inchiodano senza pietà. Matt però sente puzza di imbroglio e va all’obitorio a cercare indizi sulla morte dello Scorpione. Trova Mr. Hyde ad attenderlo e i due iniziano a battersi con Hyde che lo aggredisce agli ordini dell’Assassino. Solo che Hyde usa anche degli esplosivi che mandano in pezzi tutto, compreso il corpo dello Scorpione che non si trova più. Il giorno dopo in aula, Nelson accetta la mozione di Murdock, di non procedere con il processo, a causa della scomparsa del cadavere dello Scorpione. L’avvocato Matt fa comunque la sua arringa sostenendo che le accuse contro la sua assistita sono state fatte solo perché è una straniera, e che viene perseguitata per altri crimini del passato e non per l’uccisione dello Scorpione. Il pubblico applaude, la Vedova è ora libera. Matt vorrebbe approfondire la conoscenza, ma Natasha è ancora scossa e sceglie di trascorrere un tempo indefinito per conto suo. Si allontana lasciando Matt solo e triste.

- IRON M - La Tragedia e il Trionfo (2a parte) (Tales of Suspense, 94, 10/1967) Scritto S.Lee - Disegni G.Colan - Rifinitura D.Adkins
Immagine
Iron Man continua a battersi contro Titanium e nello stesso tempo cerca di proteggere gli abitanti del villaggio lì vicino. Lo scienziato Mezza Faccia, che aveva scatenato Titanium, scopre che sua moglie e suo figlio si trovano in quel villaggio e che devono la vita a testa di ferro. Cerca, quindi, di fare qualcosa per rimediare ai suoi errori. Intanto Iron Man danneggia i circuiti di Titanium che comincia a vacillare e cade. Ma non è ancora battuto e prova un ultimo colpo a tradimento. Mezza Faccia però si redime e lo abbatte definitivamente azionando un comando a distanza. Ora può vivere in pace con la sua famiglia e Stark può ritornare contento a casa.
- IRON M - Se un uomo fosse Pietra (Tales of Suspense, 95, 11/1967) Scritto S.Lee - Disegni G.Colan - Rifinitura F.Giacoia
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Tornato a casa, Stark apprende dalle guardie che un intruso ha violato il sistema di sicurezza ed è penetrato nelle sue fabbriche. Ma, sorpresa, l’infiltrato è Jasper Sitwell, agente dello SHIELD inviato dal colonnello Fury. La sua missione è di fare da guardia del corpo alle industrie: per via dei numerosi congegni che Stark crea per lo SHIELD, Fury ha deciso di far restare un agente in pianta stabile. Intanto Paul Duval, sinistramente conosciuto con il nome di Gargoyle, evade dalla prigione. Ha l’idea fissa di diventare immortale e, per farlo vuole rubare il Mjolnir a Thor. Pensa che con l’ultima invenzione di Tony Stark: un’arma al cobalto, potrà riuscirci. Assalta le industrie Stark e le guardie nulla possono contro chi ha il potere di tramutare tutto ciò che tocca in pietra. Coraggiosamente, Sitwell si fa avanti mentre Tony indossa frettolosamente l’armatura dorata. L’agente dello SHIELD è costretto alla fuga, ma anche Iron Man riesce solo a rallentare l’avanzata di Gargoyle che alla fine riesce ad afferrarlo e a tramutare la sua armatura in pietra.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Poi lo porta sul tetto dell’edificio, sa che il suo potere pietrificante dura 1 ora, quindi vuole assicurarsi di distruggere Iron Man per sempre e lo getta nel vuoto…

- NICK FURY - Che cosa è successo a Scorpio? (1a parte) (Nick Fury, Agent of SHIELD, 5, 10/1968) Scritto J.Steranko - Disegni J.Tartaglione
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Nick Fury trascorre il suo tempo libero in buona compagnia con l’agente Val, ma il dovere chiama e contatta un suo informatore in città. Di ritorno alla base sulla sua Ferrari 330 P4 berlinetta, riceve una video chiamata dallo SHIELD che lo mette in contatto con la stazione ESP dove operano i “telepatici” che scovano fonti di pericolo grazie ai loro poteri metafisici. Ricevuta la destinazione, il colonnello ci fa un salto per controllare ed entra in un edificio. La saracinesca attraverso cui è entrato si chiude con violenza e inizia a subire una sequenza di attacchi a cui cerca di sfuggire con le armi di cui dispone il suo mezzo. All’altro capo della costruzione intravede il suo avversario: una malvagia figura umana che brilla di energia cosmica.
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Con un gesto disperato, Nick si scaglia con la sua auto contro il nemico, ma l’auto si schianta contro una barriera invisibile. La figura si materializza e mostra il volto di un vecchio nemico del colonnello, dato per morto:
Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire

Scorpio, salvato dalla potente Chiave dello Zodiaco…
Avatar utente
Quickdraw
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5997
Iscritto il: gio 17 ott 2013, 14:31

PrecedenteProssimo

Torna a Giornalini, periodici e figurine

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

      
cron